22 ottobre 2021……ASCOT MONZA

Un piccolo allenatore di provincia che poi nel tempo dal calcio è passato alla pallavolo e ha vinto tutto quello che si poteva vincere ha detto:

“Gli schiacciatori non parlano dell’alzata. La risolvono.”

Bene, finalmente l’autunno è arrivato, le temperature sono ancora miti ma le foglie sono ingiallite ed iniziano a cadere, profumo di caldarroste ed odore di campi concimati.  Si ci siamo , con un leggero ritardo  rispetto all’inizio della stagione agonistica, ma il vecchio Geko ( alias Jek ) è stato costretto a lasciare la sdraio in spiaggia ed invece che trasferirsi come è buona regola direttamente sul divano , eccolo qui,  dopo un buonissimo all you can eat ingurgitato alla velocità di un primo tempo, 20.40 , dalla porta posteriore si entra in palestra, via Mortella, ah ma allora quest’anno non giochiamo nel solito magazzino sopraelevato  che grazie al buon cuore di qualcuno , ma soprattutto al bollettino postale pagato , la federazione italiana pallavolo , tutti gli anni dava per omologata .

Beh che dire …in una palestra cosi il buon umore è certo, la luce riscalda anche gli animi e finalmente anche i palleggiatori non si possono lamentare, il famosissimo “non la vedo “che ci ha tediato la vita per anni finalmente sapremo che all’occorrenza, verrà usato, ma nel caso, cari palleggiatori, riceverete uno sguardo di assenso pietoso da parte degli attaccanti, l’equivalente di un sonoro …ma smettila i dire cxxxxte….

Oh ci siamo, formazioni in campo per il riscaldamento, dai primi palleggi e difese sembrerebbe che abbiamo di fronte un avversario certamente alla nostra portata, quindi sarà un bell’incontro, caldo come le luci della palestra.

Guardando in panchina , abbiamo il nostro allenatore ormai radicalizzato Volley Angels , Alessandro Borgatello (alias ALE ) però è cambiato il dirigente accompagnatore, da lontano lo guardiamo, ma lo conosciamo già, si aggirava sempre in maniera furtiva in periodo pre COVID alle gare in casa , ma  si dai adesso che lo guardo bene è Doriano Rizzetto (alias DOC) , dirigente professionista , al fianco del nostro precedente allenatore in altre società sportive , padre del nostro palleggiatore Alice , purtroppo come sappiamo di fede interista quindi non sempre integerrimo e parziale , ma si sa ognuno ha i sui difetti.

Ci siamo il noto arbitro associato (regola della coppa Giuliana) “la Giusy, con non proprio invisibile felpa rosa fischia i 10 minuti, andiamo a rete e vediamo che si dice ………onestamente non molto entusiasmante, non si vede molta grinta da entrambe le parti, sembra che si stiano studiando, in crescendo prima del turno di battuta si inizia ad intravedere qualche attacco da poter essere chiamato tale.

Ok stop, magliette e saluto dai, che andiamo a cominciare (saluto che è diventato un “guardiamoci negli occhi ma non tocchiamoci che non si sa mai “) ma si dai va bene così, capitani in campo formazioni fatte, Giusy sale sul trespolo e via si parte.

La formazione di casa ha un atteggiamento strano, si addice molto alle parole di Vasco ……EH GIÀ ………SIAMO ANCORA QUA …EH GIÀ, mentre dalla parte avversaria sempre Vasco ma con VOGLIO UNA VITA …SPERICOLATA.

La gara sembra prendere una piega interessante da una parte si prova ad attaccare anche con forza, ma le Volley Angels (alias le casalinghe) resistono con buoni muri, ma poi sprecano con battute in rete, la ricezione nella media non eccelsa ma almeno efficace udite udite, proviamo anche la fast…………ma niente super per la banda, qualche abbozzo di primo tempo diciamo che si può sempre migliorare infatti:

“Gli schiacciatori non parlano dell’alzata. La risolvono.”

Ecco dove volevo arrivare, evitiamo di entrare nelle dinamiche di gioco di questa gara che solo il mister ha ben chiare, cambi di ricezione, sostituzioni opportune e non perché tutte le scelte sono in funzione di una strategia tattica che forse poi il Mister, potrà svelarci.

Per ciò che concerne invece la prestazione, come si dice ……siamo all’inizio la preparazione è stata breve, c’è ancora il COVID 19 che diciamolo ha un po’ arrugginito articolazioni e collegamenti vari quindi posticipiamo i commenti tecnici?  Direi di sì ………

Pubblico a numero chiuso max 20 persone 10 per società esclusi ovviamente dirigenti tecnici eccetera e come non salutare anche il nostro refertista ufficiale …il mitico e unico Luigi Oriani (alias Gigi non presidente) che non commenta mai un punto ma per chi lo conosce il Suo sguardo a volte vale più delle parole. Grandissimo GIGI NON PRESIDENTE.

Bene alla prossima, speriamo magari di poter fare una piccola breve intervista a qualche atleta o all’allenatore oppure ancora meglio al nostro pubblico di casa che saprà essere certamente pungente se serve ….

CONSIGLIO DELLA SETTIMANA: SQUADRA CHE VINCE ………NON PERDE !!!!!!

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here